Posts Tagged : turismo

Gangi, fondi europei
Gangi, virtuoso caso di corretto utilizzo dei fondi europei

Sappiamo benissimo che il nostro paese non è tra i migliori per la gestione e il corretto utilizzo dei fondi europei, e a lamentarsi stavolta è il ministro olandese delle finanze e presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem. “Non puoi spendere tutti i soldi per alcool e donne e poi chiedere aiuto”, con queste parole il ministro si è rivolto ai paesi meridionali dell’Europa, scatenando polemiche molto accese.

Hundredrooms, start up nata nel 2014 come comparatore online di alloggi turistici, non è dello stesso avviso, decidendo di segnalare alcuni casi dove questi fondi europei hanno portato ad importanti riqualificazioni turistiche.

Tra questi virtuosi casi di riqualificazione è presente anche un comune siciliano di appena 7000 abitanti, situato nel cuore delle Madonie. Stiamo parlando del piccolo borgo di Gangi.

Ricorrendo a fondi regionali, nazionali ed europei, è riuscita nell’intento di riappropriarsi del suo ricco patrimonio storico e architettonico, recuperando monumenti storici e riuscendo a promuovere una forma di turismo accessibile a tutti, attraverso audio guide interattive e percorsi sensoriali. Grazie al corretto utilizzo di questi fondi, Gangi è riuscita a tornare al suo antico splendore, ricevendo nel 2014 il titolo di Borgo più bello d’Italia.

BLOG-GANGI
Nuove iniziative turistiche a Gangi: chiese e musei aperti tutto l’anno!

Cresce sempre di più l’interesse dei turisti verso Gangi, che accoglie ogni anno centinaia di visitatori pronti a perdersi tra la bellezza dei suoi scorci e l’incanto del paesaggio.

Consapevole di questo, l’amministrazione comunale del sindaco Giuseppe Ferrarello ha sottoscritto una convenzione con la Chiesa di San Cataldo e la Chiesa Madre di San Nicolò per la realizzazione di un percorso turistico integrato con dei ticket simbolici che non superino i 2/3 euro per le attrazioni più caratteristiche, come la Fossa dei Parrini e il Polo Museale di Palazzo Sgadari.

Un documento importante, sottoscritto anche dalle altre chiese del paese, che attraverso il coordinamento con i musei comunali, ha come obiettivo quello di creare un polo turistico-culturale, aperto tutto l’anno dal martedì alla domenica, festivi inclusi, che permetta ai turisti di apprezzare appieno le bellezze del Borgo più Bello d’Italia.

Particolarmente sentiti i ringraziamenti del sindaco Ferrarello a don Pino Vacca e alla curia di Cefalù, che hanno sostenuto questo progetto il cui nobile scopo è quello di aiutare sempre più il turista a meglio apprezzare e godere delle bellezze artistiche della Sicilia.

gangi-ciclismo
A Gangi, dopo 40 anni, torna il Giro di Sicilia

Era dal 1977 che il grande ciclismo mancava dalla nostra bella isola e oggi, finalmente, si è deciso di farlo tornare con una grande gara, approvata dall’UCI (Unione Ciclistica Internazionale) e organizzata dall’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo.

A pochi giorni dall’ufficializzazione della tappa palermitana del Giro d’Italia, è stato infatti presentato a Palermo il progetto del Grand Tour of Sicily.

Gli organizzatori sono fiduciosi sulla sua rapida approvazione, soprattutto l’Assessore Anthony Barbagallo, che spera così di riportare in Sicilia una delle manifestazioni ciclistiche più amate a livello internazionale.

La Gara sarà divisa in 3 categorie:

  • Pro Race – per professionisti a sei tappe miste, categoria maschile e femminile di pari durata;
  • Race – per semiprofessionisti e/o amatoriali su un percorso più breve che attraversa i siti Unesco;
  • Paracycle e Diabetes Race – della durata di un giorno, per atleti diversamente abili o affetti da diabete mellito 1 e 2.

La competizione dovrebbe svolgersi dal 7 al 15 ottobre 2017 e nell’itinerario è prevista anche una tappa a Gangi: una bella soddisfazione per il Borgo Più Bello d’Italia, che è stato scelto anche in virtù delle iniziative turistico-culturali fatte in questi anni dall’amministrazione e dal sindaco Ferrarello.

Gangi entra nella lista di meraviglie italiane di BuzzFeed
Gangi entra nella lista di meraviglie italiane di BuzzFeed

Che sia uno dei posti più belli della penisola italiana ormai è chiaro a tutti. E a dirlo non sono solo i turisti entusiasti ma anche le istituzioni che hanno riconosciuto a Gangi diversi premi.

Come tutti sapete, Gangi è stato eletto Borgo più bello d’Italia e Borgo dei borghi nel 2014. Dal 2012 fa parte dei Comuni “Gioiello d’Italia”, titolo attribuito dalla presidenza del Consiglio dei Ministri (è l’unico comune siciliano ad averlo ottenuto). E, dulcis in fundo, proprio in questi giorni, è stato inserito anche in una delle mitiche liste di BuzzFeed.

BuzzFeed è uno dei siti internet più visitati del mondo. Ha decisamente contribuito a definire la cultura pop degli ultimi anni ed è una vera istituzione negli Usa, in Uk, Australia, Brasile, Canada, Germania, Spagna, Francia, India, Giappone, Messico. Uno dei suoi giornalisti ha inserito Gangi nelle cittadine italiane imperdibili (al grido di “C’è molto di più di Roma, Venezia e Firenze”). Questo significa mostrare Gangi a una comunità di oltre 10milioni di lettori desiderosi di conoscere le bellezze italiane, quelle più vicine al proprio immaginario collettivo.

Gangi è stato definito incantevole e pittoresco ed è nella top 50 insieme alla costiera amalfitana e ad altre location meno “scontate” e fuori dal circuito del turismo di massa.
Un riconoscimento, questo, sicuramente meno istituzionale ma altrettanto importante.

Il contenuto di BuzzFeed, come al solito diventato molto popolare, ha già accesso la comunità di lettori che si è scatenata in decine e decine di commenti.
Anche dall’altra parte dell’oceano si accorgono di quanto vale il nostro borgo…

 

gangi-
Il video di Gangi apre le porte agli stranieri

 

“Avviso pubblico per l’assegnazione d’immobili vetusti devoluti gratuitamente dai proprietari per finalità turistico-ricettive o abitative”.

Sono queste le parole dell’annuncio con cui il comune di Gangi continua a promuovere il progetto delle “Case a 1€”, volto alla riqualificazione delle antiche abitazioni del centro storico.

E da un paio di giorni è stato inoltre pubblicato in rete anche un video, dedicato soprattutto ai turisti stranieri, che mostra, insieme al sindaco Ferrarello, le bellezze presenti all’interno del Borgo più bello d’Italia.

Aumenta, infatti, sempre più il numero di turisti europei e d’oltreoceano, che dopo una piacevole permanenza tra i vicoli immersi nell’atmosfera medievale del Borgo, decidono di aderire all’iniziativa, impegnandosi a restaurare uno degli immobili e diventandone così di diritto i proprietari.

Per tutti quelli interessati all’iniziativa, sul sito del Comune è presente una lista degli immobili da ristrutturare, corredata di foto e ai dati relativi alle misure perimetriche e catastali.

 

Ecco il video:

Clicca QUI per visualizzare la lista degli immobili.

DOMENICA-MUSEO-GANGI
Anche a Gangi #Domenicalmuseo

Gangi apre le porte alla cultura!

Anche il Borgo più bello d’Italia aderisce all’iniziativa #Domenicalmuseo, promossa – in tutto il territorio nazionale – dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Domenica 7 febbraio sarà possibile visitare gratuitamente tutto il complesso dei monumenti e dei musei gangitani come il polo museale di palazzo Sgadari, la pinacoteca Giambecchina, il nuovissimo allestimento del museo della fotografia, il museo archeologico e quello antropologico e delle armi.

Una giornata utile per immergersi nell’atmosfera magica dei vicoli medievali del borgo, scoprendo cultura e tradizioni del territorio gangitano e delle Madonie. Un piccolo tesoro da non perdere.

Scopri di più QUI!

 

GANGI
Gangi in onda su TV2000: guarda l’intervista al sindaco

L’importanza di fare turismo in Sicilia, anche lontano dal mare”.

È stato questo il fulcro dell’intervista realizzata al sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello durante la trasmissione “Siamo Noi”, andata in onda sul canale Tv2000.

Una importante vetrina nazionale che ha permesso di far conoscere le bellezze del Borgo più bello d’Italia a una platea formata da centinaia di migliaia di telespettatori.

Ferrarello ha spiegato le strategie d’investimento in materia di turismo, tradizione e cultura enogastronomica. Scopri di più guardando l’intervista completa.

 

GANGI-NEVE
Gangi e la magia della neve: dal record del ’95 a ieri

 

Quella della neve è una bellezza senza tempo che attrae grandi e piccoli, come una magia inaspettata. Trasforma il paesaggio e diventa come una sorta di “riparo ghiacciato” per le bellezze che ogni città possiede.

E specialmente in Sicilia, descritta da molti come l’isola da 365 giorni di sole, la neve viene vista come la realizzazione di un sogno, come una veste elegante da indossare per festeggiare la stagione invernale.

Risvegliarsi e trovare i vicoli innevati del Borgo più bello d’Italia non accadeva da qualche tempo. Un’atmosfera che, soprattutto i gangitani meno giovani, ricollegano al lontano gennaio 1995, quando una forte ondata di gelo fece cadere su tetti e strade più di 80cm di neve rendendo Gangi protagonista di uno spettacolo naturale di, appunto, memorabile bellezza.

Il meteo dei prossimi giorni, pur accertando temperature molto fredde, non prevede nevicate, ma anzi qualche scorcio di sole, sicuramente ben accolto per riscaldarci almeno durante la prima parte della giornata.

Poi chi lo sa. Come dice il titolo di una canzone: “La neve se ne frega”.

E forse è proprio questo suo mistero nell’apparire che ci provoca, ogni volta che accade, quel tocco di felicità ed emozioni uniche e irripetibili.

 

foto-gangi
Inaugurato a Gangi il museo della fotografia dedicato a Giuseppe Albergamo

Si dice che la fotografia sia il miracolo solare in cui l’artista collabora con il Sole. Una macchina, quella fotografica, che ci permette di bloccare il tempo su alcuni istanti ed emozioni che una volta “scattati” resteranno impressi.

 

Una vera e propria arte quindi che anche il Borgo più Bello d’Italia si appresta a celebrare. Gangi, infatti, arricchisce la sua offerta culturale inserendo all’interno della cornice di Palazzo Sgadari, un museo dedicato alla fotografia, che conterrà antichissime macchine fotografiche, foto e cimeli donati da Gaetano Albergamo, nipote di Giuseppe Albergamo, noto fotografo del secolo scorso originario di Gangi.

 

Gli scatti di Albergamo sono tra i più apprezzati della storia della fotografia, vincitori del primo premio all’Esposizione del Progresso Industriale di Roma e all’Exposition International du Progrés Moderne a Parigi del 1923. Un’arte portata avanti anche dal figlio Francesco fino alla morte del padre avvenuta il 24 maggio 1964.

 

Un progetto che rappresenta un passo in più non solo nella valorizzazione dei beni culturali e del turismo, ma anche nel ricordo di quelle personalità che hanno reso importante il territorio gangitano. Un patrimonio da tutelare e rendere accessibile a tutti, affinché diventi immortale, proprio come una foto.

 

100
Gangi festeggia i 100 anni di Nonna Domenica

Non capita tutti i giorni di compiere 100 anni. E nonna Domenica lo sa bene…

 

100 anni da vivere e da raccontare sono un traguardo che tutti vorrebbero raggiungere perché si diventa come macchine del tempo capaci di far rivivere le avventure di tempi passati del luogo in cui si vive.
Anche Gangi ha la sua macchina del tempo ed è la signora Domenica Blasco, per tutti Nonna Domenica, che insieme ai suoi 10 figli e ai 17 nipoti, ha festeggiato la settimana scorsa il suo 100esimo compleanno proprio nel Borgo più bello d’Italia.

 

Un momento importante, che ha visto anche la presenza del sindaco Ferrarello, che insieme a Don Saverio Martina, parroco della Chiesa di Santa Maria, ha voluto festeggiare la nonnina, sottolineando quanto sia importante il coinvolgimento e l’attaccamento al territorio da parte di tutta la comunità gangitana, per affrontare al meglio le sfide future.

 

La signora Domenica, che ha ricevuto una targa ricordo, ha dato prova di avere una memoria di ferro. La centenaria, infatti, ha deliziato i suoi ospiti recitando una poesia dedicata alla mamma imparata in seconda elementare.

 

Non ci sono molti centenari in Italia (pare ce ne siano solo 20 ogni 100mila persone). Quale sia il segreto di lunga vita di queste persone non è certo. Sicuramente però, la qualità di vita di Gangi, l’aria pura delle Madonie e il modo di affrontare le giornate nel borgo, hanno il loro peso specifico.

 

Auguri Nonna Domenica!


Progetto cofinanziato dall'Unione Europea
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale "F.E.S.R."
Assessorato alle Attività Produttive
Dipartimento Attività Produttive

P.O. F.E.S.R. Sicilia 2007/2013
Linea d'Intervento 5.1.3.3
D.D.G. n.321 del 24-02-2014
C.C.N. Gangi

Partner finanziario
I Negozi di Gangi
Mappa dei negozi
Seguici su Instagram
No images found
Scarica la App We Love Gangi