image L’antica e imponente Torre Ventimiglia di Gangi image Wide-field Mufara Telescope: un telescopio unico al mondo in cima al Monte Mufara

Il luminoso periodo di Gangi con l’Accademia degli Industriosi

Palazzo Bongiorno, sede dell'Accademia degli Industriosi

Intorno alla metà del ‘700, i fratelli Bongiorno furono prestigiosi artefici di un luminoso periodo storico della città di Gangi.

Gandolfo Felice Bongiorno, penultimo di 11 figli, con le sue doti da architetto, letterato e grande uomo di cultura, fu l’anima culturale della Gangi del Settecento.

Francesco Benedetto Bongiorno, uomo colto e letterato, diede vita insieme al fratello Gandolfo, all’Accademia degli Industriosi.

Questi movimenti poetici-culturali ebbero anche a Gangi molti seguaci. Il fermento iniziò con “L’Accademia dei Curiosi”, continuò nel 1700 con quella degli “Incogniti” e poi nel 1743 con “l’Accademia degli Sfaccendati”, ma nel 1758, dall’impulso di Francesco e Gandolfo Bongiorno, nacque “l’Accademia degli Industriosi”, alla quale presero parte numerosi personaggi della cultura siciliana.

Le riunioni avevano luogo due volte al mese nelle affascinanti sale di palazzo Bongiorno, ed i lavori venivano in seguito pubblicati. Un primo volume dei componimenti poetici, pubblicati dall’Accademia, risale al 1758, un secondo al 1762 e un terzo al 1764.
Insieme, i due fratelli, oltre allo sviluppo dell’accademia e all’apertura al pubblico della rinomata biblioteca privata di Francesco,  contribuirono a spese proprie al restauro di numerose chiese gangitane.

Condividi

Progetto cofinanziato dall'Unione Europea
Fondo Europeo di Sviluppo Regionale "F.E.S.R."
Assessorato alle Attività Produttive
Dipartimento Attività Produttive

P.O. F.E.S.R. Sicilia 2007/2013
Linea d'Intervento 5.1.3.3
D.D.G. n.321 del 24-02-2014
C.C.N. Gangi

Partner finanziario
I Negozi di Gangi
Mappa dei negozi
Seguici su Instagram
-
Scarica la App We Love Gangi